Codice stradale e info sulla circolazione

Se non trovi il posto che fa per te...
db21060
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 2077
Iscritto il: 13 dic 2006, 17:20
Località: Imola (BO)

Codice stradale e info sulla circolazione

Messaggioda db21060 » 30 dic 2008, 16:07

SpOsto qui una discussione cominciata su un'altra sezione perchè gli argomenti trattati sono di interesse generale.
Magari potremmo allestire voce apposita!

FABIO
[quote="fabiopeck"]Volevo aggiungere una cosa che mi è staltata all'occhio guardando le bici indicate da Fabio:

in un modello si dice letteralmente: "La bicicletta corrisponde alle nuove norme del Codice della Strada"

Qualcuno mi può aiutare a tal proposito, per quanto ne so io il "nuovo codice della strada" risale al 1992 ed in particolare:


Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285

Art. 68: Caratteristiche costruttive e funzionali e dispositivi di equipaggiamento dei velocipedi

1. I velocipedi devono essere muniti di pneumatici, nonché:
a) per la frenatura: di un dispositivo indipendente per ciascun asse che agisca in maniera pronta ed efficace sulle rispettive ruote;
b) per le segnalazioni acustiche: di un campanello;
c) per le segnalazioni visive: anteriormente di luci bianche o gialle, posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi; inoltre, sui pedali devono essere applicati catadiottri gialli ed analoghi dispositivi devono essere applicati sui lati.
2. I dispositivi di segnalazione di cui alla lettera c) del comma 1, devono essere presenti e funzionanti nelle ore e nei casi previsti dall'art. 152, comma 1. (cioè le solite ..mezz'ora prima dell'alba e mezz'ora dopo il tramonto)
3. Le disposizioni previste nelle lettere b) e c) del comma 1, non si applicano ai velocipedi quando sono usati durante competizioni sportive.
4. Con decreto del Ministro dei lavori pubblici sono stabilite le caratteristiche costruttive, funzionali nonché le modalità di omologazione dei velocipedi a più ruote simmetriche che consentono il trasporto di altre persone oltre il conducente.
5. I velocipedi possono essere equipaggiati per il trasporto di un bambino, con idonee attrezzature, le cui caratteristiche sono stabilite nel regolamento.
ecc. ecc.....

Se queste sono ancora le regole in vigore, diciamo che la pubblicità della bicicletta in questione è un po'...ingannevole....sembrerebbe voler dire comprate questa bici perché rispecchia delle nuove normative....

commenti?

Fabio


DAVIDE
Caro Fabio, se sei d'accordo sposterei la discussione in una sezione a parte, perchè la questione è interessante e delicata allo stesso punto.
Da cicloviaggiatori, inoltre, sarebbe utile conoscerea anche le normative dei paesi in cui si intende pedalare. Per esempio ho saputo che recentemente (circa un mese fa) la Svizzera ha introdotto l'uso del casco obbligatorio per i ciclisti, mentre in Spagna tale obbligo esiste solo per i percorsi extra-urbani.
In attesa di apposita sezione e dopo breve ricerca risulterebbero invariate le normative che definiscono la bicicletta come mezzo di trasporto, mentre cambiano le regole relative alla circolazione dela stessa. Vedi:

http://www.arag.it/it/news/dettaglioCon ... d_menu=929

http://www.cittamobile.it/portal/page/c ... tId=125729

http://www.ciclodi.it/documenti/bici07/ ... iarini.pdf

http://www.fvg.peacelink.it/ciclopagine ... trada.html

Ciao Davide


FABIO
E come potrei non essere d'accordo, inoltre come dici tu è molto interessante essere aggiornati sulle normative degli altri paesi, io che passo molto tempo a 10 Km dalla Svizzera non ero informato sulla cosa (non che mi cambi visto che indosso sempre il casco, però...)

Fabio

db21060
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 2077
Iscritto il: 13 dic 2006, 17:20
Località: Imola (BO)

Codice stradale svizzero

Messaggioda db21060 » 30 dic 2008, 16:18

Tratto da Repubblica 23 dicembre 2008

http://www.repubblica.it/2008/12/motori ... =mothpstr1

[color=orange]Il ministro federale elvetico dei Trasporti Moritz Leuenberger insomma gioca pesante: perché nei 26 cantoni che compongono la Svizzera stanno per essere introdotte 60 misure per prevenire gli incidenti stradali. Una marea di leggi, ma tutte durissime. A partire dalla più incredibile: la confisca e l'immediata distruzione del veicolo in caso di infrazione grave commessa dal conducente (al momento sembra che sia irrilevante se lo stesso sia anche il suo proprietario).

Non solo: la Svizzera rimedia finalmente a una sua lacuna, quella di avere la patente eterna. Sarà introdotta infatti la revisione decennale per i permessi di guida, mentre come abbiamo detto arriva l'obbligo dei ciclisti di indossare il casco. Le associazioni di categoria sono già alle barricate: Pro Vélo plaude per esempio alla filosofia del progetto, ma sostiene che molti rinunceranno alla bici. Fra le altre novità poi anche quella che le vieta di segnalare delle postazioni fisse per il rilevamento della velocità. In Svizzera, lo ricordiamo, vige al momento tale obbligo, mentre è stato recentemente vietato alle radio Info-Traffico di segnalare le arterie interessate dai controlli della polizia stradale. [/color]


Ciao Davide

franca
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 220
Iscritto il: 20 ott 2008, 20:01
Località: Ponte Capriasca (Svizzera)

Casco obbligatorio?

Messaggioda franca » 30 dic 2008, 21:29

Vivo in Svizzera e non mi consta che il casco per i ciclisti sia obbligatorio. E pure non esiste la revisione decennale dei permessi di guida. Conosco gente ultranovantenne che guida indisturbata, l'unigo obbligo che ha è di presentarsi una volta all'anno per un esame della vista (mia mamma che ha quasi 84 anni ha guidato l'auto fino ad un paio di mesi fa, poi spontaneamente ha deciso di restituire la patente in quanto non voleva essere un pericolo per gli altri utenti). Anche la distruzione del veicolo in caso di infrazione grave non mi risulta sia vera, il ritiro immediato della patente invece si. Vero invece che vige il divieto di segnalare postazioni di radar fissi e non, e anche di usare dispositivi come un navigatore che segnalano simili apparecchiature.
franca

Avatar utente
marina
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 135
Iscritto il: 17 apr 2007, 22:55
Località: Imola (BO)

Veritas!

Messaggioda marina » 30 dic 2008, 22:36

Grazie a Franca per le dovute precisazioni. Come vedi la fonte da cui traggo le notizie è un giornale a tiratura nazionale e questo la dice lunga sulla qualità dell'informazione italiana.
A parziale scusante per il quotidiano in questione, va detto che - seppur confusamente - tenta di illustrare una proposta di legge che l'attuale ministro svizzero sta cercando di mettere in atto; quindi il riferimento è alla stessa e non all'attuale normativa vigente.
In ogni caso, facci sapere come va a finire.
Ciao Davide

Avatar utente
emmetonda
Utente Lev0
Utente Lev0
Messaggi: 7
Iscritto il: 23 giu 2008, 23:57
Località: ROMA
Contatta:

In bicicletta con il codice (italia)

Messaggioda emmetonda » 9 gen 2009, 18:21

non ho seguito tutto il thread sull'argomento, ma forse puo' interessare questo libro della Ediciclo:

autore: Carlo Favot
Titolo: In bicicletta con il codice
(il codice della strada ad uso dei ciclisti)
Editore: ediciclo-editore
Anno: 2005+aggiornamenti
Prezzo: 13?

http://www.ediciclo.it/index.php?qr=in_ ... od_id=1112

db21060
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 2077
Iscritto il: 13 dic 2006, 17:20
Località: Imola (BO)

Nuove norme sulla circolazione della bici

Messaggioda db21060 » 16 set 2010, 12:10

Le norme approvate nel nuovo Codice della strada, introducono alcune novità per la bicicletta:

- obbligo di indossare un giubbotto o bretelle riflettenti ad alta visibilità nelle ore notturne (a cominciare da mezz'ora dopo il tramonto per finire mezz'ora prima dell'alba) in ambito extraurbano e sempre nelle gallerie
- abrogazione della norma (votata lo scorso anno) che prevedeva l’applicazione della sanzione accessoria del taglio dei punti patente anche ai ciclisti
- nessun obbligo di indossare il casco per chi va in bici, neppure per i minori di anni 14

Chiarimenti:
- PARCHEGGIO: il Senato aveva introdotto la facoltà di lasciare la bici in sosta sul marciapiedi purché nelle adiacenze mancassero rastrelliere e la bici non arrecasse intralcio a pedoni e disabili. La norma alla fine è rientrata e, con un colpo di penna, è stata cancellata. Permane il divieto anche per le isole pedonali.
- MARCIAPIEDE: è riservato ai pedoni; posso circolarvi in bici soltanto se esistono delle strisce che delimitino la carreggiata riservata ai velocipedi. Rischio una multa da €38,00 ad €155,00.
- CONTROMANO: vietato, a meno che il Comune non abbia disciplinato altrimenti la circolazione, sezionando in due parti la strada, quella principale riservata al senso unico e quella meno larga ai ciclisti.
(tratto dalla pagina web dello Studio Cataldi)

Ciao Davide

curienri
Utente Lev1
Utente Lev1
Messaggi: 33
Iscritto il: 17 lug 2009, 10:10
Località: Torino

Re: Codice stradale e info sulla circolazione

Messaggioda curienri » 13 ott 2010, 17:46

Interessante argomento,
il parcheggio è vietato sui marciapiedi?
quindi tutte le volte che lascio la bici attaccata a un palo sul marciapiede sono perseguibile...
A quest'ora sarei sul lastrico!
E dove posso lasciarla la bici se non ci sono rastrelliere o posti appositi quando sono in giro per la città? mah...
Altra questione sulla quale ho sentito voci controverse... ma è vero che possono farti il palloncino anche in bici?
e si incorrerebbe nelle stesse sanzioni di un automobilista?
Grazie
Enrico

Robertigno
Utente Lev0
Utente Lev0
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 ott 2019, 12:58

Re: Codice stradale e info sulla circolazione

Messaggioda Robertigno » 27 ott 2019, 13:03

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2 ... 77485/?rss Anch'io ero rimasto alla notizia che non si poteva togliere la patente per infrazioni in bici, perché avrebbe introdotto una discriminazione anticostituzionale tra chi ha e non ha la patente...


Torna a “Varie - Cicloviaggi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
LOGIN SITO SOCI AIIC LOGIN FORUM
DIARI RECENTI
Abruzzo Bike Tour 2019 04 Novembre 2019 Scritto da Luca Malossi
Istria 22 Ottobre 2019 Scritto da Andrea Agostini
Val Venosta - Belluno 22 Febbraio 2019 Scritto da Christian Bauer
LE ULTIME DAL BLOG
ISCRIZIONI RADUNO 2019 22 Ottobre 2019 Cari Cicloviaggiatori, sono aperte le iscrizioni al Raduno Nazionale di Reggio Emilia del 16 e 17... continua »
ISCRIZIONI RADUNO 2018 02 Ottobre 2018 Cari Cicloviaggiatori, è finalmente giunto il momento di aprire le iscrizioni al Raduno Nazionale... continua »
5° CICLORADUNO MANTOVANO 31 Agosto 2018 Da Verona ai Monti Lessini continua »
ULTIMI ASSOCIATI
strobbe matteo Iscritto: Sabato, 09 Novembre 2019 Costabissara (VI)
Scuderi Antonino Iscritto: Lunedi, 28 Ottobre 2019 Villafranca Padovana (PD)
Castriotta Lorenzo Iscritto: Lunedi, 04 Marzo 2019 Parigi (EX)
MAPPA

Clicca sulla mappa per conoscere i nostri soci