I NOSTRI VIAGGI 926 diari 774.622 chilometri 10.339 giorni di esperienza

ABRUZZO BIKE TOUR 2019

2019

Visite diario: 44

Scritto da Luca Malossi Lunedi, 04 Novembre 2019
Ultimo Aggiornamento: Lunedi, 04 Novembre 2019

Breve tour dell'entroterra Abruzzese, partendo da Giulianova -> Teramo -> Passo delle Capannelle -> L'Aquila -> Santo Stefano di Sessanio -> Rocca Calascio -> Pescara

DATI
Partenza Agosto 2019 Giorni pedalati 3
Km. pedalati 232 Viaggio in solitaria SI
Sterrato 0-25% Presenza di bambini NO
Dislivello 3000-5000 Pedalato in
Stati interessati Sistemazioni utilizzate
Soci partecipanti
PERCORSO
MAP-GPX TRACK-GPX
TRACCE GPX
Titolo Scarica
AbruzzoBikeTour2019
DIARIO

DAY 1

Komoot: https://www.komoot.com/tour/84244439

Relive: https://www.relive.cc/view/v1OwzZPn4Xv

Partenza all'alba per prendere un po di fresco in direzione delle collne e di Teramo per evitare la statale Giulianova-Teramo.Giulianova - LungomareImage titleImage title

La Città di teramo si è rivelata una piacevole sorpresa! (non sapevo nemmeno avesse i resti di un anfiteatro romano!): il centro storico e soprattutto la Basilica meritano una visita.

Image title

Image title

Lasciata Teramo iniziano i primi approcci con la ss80 del Grans Sasso. A Montorio del vomano degna colazione/pranzo per affrontare la valle che porta al passo delle Capannelle. La valle che porta al passo non ha presentato pendenze impegnative (con la bici carica), non fosse per il caldo torrido sarebbe una salita molto piacevole! . Fine tappa presso la Foresteria del Parco del Gran Sasso e dei monti della Laga dove il tempo sembra essersi fermato ad almeno un quarto di secolo fa :)

Il Gran Sasso

Image title


DAY 2

Komoot: https://www.komoot.com/tour/84490679

Relive: https://www.relive.cc/view/vxOQ8Z2QL2v

Partenza di buon ora dalla foresteria del Gran Sasso e i Monti della Laga per raggiungere il passo delle capannelle e quindi discesa ad Amiternum e L'Aquila: la strada che sale è, con sorpresa, ottimamente asfaltata e con pochissimo traffico; le gallerie inoltre sono praticamente illuminate a giorno :D.

Image title


Il parco archeologico di Amiternum (antica città sabina) presenta i resti pregevoli dell'anfiteatro romano nonchè ciò che rimane dell'antica via Cecilia che da qua passava.

Image title

Image title


L'Aquila è in pratica ancora un enorme cantiere con numerosi edifici in consolidamento/risistemazione; L'attraversamento della zona rossa fa ancora molta impressione!

Image title

Grande lavoro è stato fatto sul ripristino dei monumemti come la Basilica si Santa Maria in Collemaggio e la cattedrale di San Bernardino.

Image title

Image title

Dopo qualche piccolo problemino ad uscire dalla città (la traccia che indicava una strada ma che in realtà finiva o in una zona residenziale con pitbull a guardia o in un cantiere invalicabile!!) è stato il momento del gravel per evitare la statale e imboccare la salita verso Santo Stefano di Sessanio (pendenze quasi improponibili con la bici carica e temperature abbondantemente sopra i 30°).

Image title

Per fortuna son presenti numerose fontane/fontanelle per alleviare la calura :)

Image title

Image title

Arrivo il pomeriggio tardi in quel di Santo Stefano di Sessano; la serata è passata tra abbondanti libagioni e tour del paesello :D

Image title

Image title

Image title


DAY 3

Komoot: https://www.komoot.com/tour/84692526

Relive: https://www.relive.cc/view/vPOpEQeGKE6

Ultimo giorno di questo mini viaggio nel cuore dell'Abruzzo. Partenza di buon mattino per dirigermi vero la tappa principale: la visita del Castello di Rocca Calascio: peccato esser do giorno e non poter incontrare Isabeau!!

Image title

Image title

La discesa verso Ofena da sterrato easy che doveva essere si è rivelato un sentiero per capre con massi enormi e profondi solchi dell'acqua oltre ad una caldazza incredibile!

La salita conseguente da Ofena alla Forca di Penne è stata caratterizzata da temperature da febbri tropicali e nemmeno mezza pianta dove poter cercare un minimo di refrigerio. Provvidenziale è stata la sciura con scorte da caserma di acqua refrigerata e il consueto lavandino esterno :D

Image title

Image title

Il resto è sorso via abbastanza alla svelta; dopo il pranzo alla Forca di Penne, discesa a cannone fino alla ridente Pescara dove il trenino mi riporta a Giulianova...


Tutto sommato è stato veramente un bel giro, la prossima volta si va a campo imperatore!

COMMENTI
LASCIA QUI UN COMMENTO

INVIA
LOGIN SITO SOCI AIIC LOGIN FORUM FILTRI
CERCA PER PAROLA CHIAVE
GO
FILTRA PER ANNO
FILTRA PER NAZIONE
FILTRA PER TIPOLOGIA
DIARI RECENTI
Abruzzo Bike Tour 2019 04 Novembre 2019 Scritto da Luca Malossi
Istria 22 Ottobre 2019 Scritto da Andrea Agostini
Val Venosta - Belluno 22 Febbraio 2019 Scritto da Christian Bauer
MAPPA

Clicca sulla mappa per conoscere i nostri soci
LEGENDA
Viaggi in solitaria Bambini appresso Viaggio in pianura Viaggio con saliscendi Viaggio in montagna Campeggio libero Campeggio organizzato Ospitalità Camera in struttura
0-1000 1000-3000 3000-5000 5000-10000 10000+ 0% sterrato 25% sterrato 50% sterrato 75% sterrato 100% sterrato