I NOSTRI VIAGGI 926 diari 774.622 chilometri 10.339 giorni di esperienza

PROVENZA E LUBERON NATALE 2015

2015

Visite diario: 1057

Scritto da Alessandro Ziliani Domenica, 28 Febbraio 2016
Ultimo Aggiornamento: nessuno

Le giornate splendide hanno aiutato, ma questa parte di Provenza (rivista dopo vari anni) e Luberon meritano davvero...Lasciamo la macchina a Pertuis, nel parcheggio di un Ibis budget (se prenotate via internet è molto conveniente!) e da qui pedaliamo.

DATI
Partenza Dicembre 2015 Giorni pedalati 5
Km. pedalati 300 Viaggio in solitaria NO
Sterrato Presenza di bambini NO
Dislivello Pedalato in
Stati interessati Sistemazioni utilizzate
Soci partecipanti Gaia Pinotti
DIARIO

Da Pertuis seguiamo la D956 La Tour D’Aigues – Grambois (deviazione per arrampicarsi al paesino) – deviamo per la D33 verso Vitrolles en Luberon – Céreste, significa salire e scendere dalla parte opposta del Luberon (nessun panorama mozzafiato, ma neppure grandi sforzi). Da Céreste, villaggio carino, seguiamo per la ciclabile autour du Luberon en vélo fino ad Apt.

Da Apt si segue su ciclabile per i villaggi, molto belli, di Bonnieux, Lacoste (nulla di che il castello) Ménerbe, Les Oppides, Robin. Quindi abbandoniamo la ciclabile per l’Islê sur la Sorgue (non aspettatevi chissà che) e dritti per Avignone.

Avignone la rivediamo molto volentieri e merita la visita anche Villeneuve les avignons. Consigliamo di sostare…Avignone è piena di ciclabili, quindi entrare e uscire non è stato un problema.

Da Avignone seguiamo per Rognas - Graveson – Maillane su stradine secondarie che vi faranno apprezzare la campagna; poi si sale per Les Beaux de Provence (da questa strada se fate una deviazione salite sulla montagna prima e vi godete un panorama incredibile). Discesa per Maussane les Alpilles. Proseguiamo su secondarie, la D78 è magnifica! per Le Destet, Aureille (carina), Eyguières e infine Mallemort.

Mallemort, ponte sul Rodano e siamo a Merindol, dove riprendiamo a seguire la ciclabile del Luberon (un po’ sali e scendi e qualche pezzetto di sterrato). Si passa per Lauris (splendida), quindi per gli altrettanti bei villaggi di Lourmarin (castello molto bello), Cucuron, (visita all’étang sulla strada), la Motte d’Aigue e da qui ridiscendiamo per la Tour d’Aigue e Pertuis.

Da Pertuis merita la visita a Ansouis, splendida! Ieri non ci siamo passati e abbiamo recuperato oggi. Meritano anche le strade, piacevolissime.

Tantissima ricezione turistica, pieno di campeggi. Uno aperto anche in inverno. Gli altri sembrano seguire più o meno la stagione marzo-ottobre.Anche qualche G.H. e hotel li abbiamo trovati chiusi. Poco più di 300km totali.

Alessandro (e Gaia)

COMMENTI
LASCIA QUI UN COMMENTO

INVIA
LOGIN SITO SOCI AIIC LOGIN FORUM FILTRI
CERCA PER PAROLA CHIAVE
GO
FILTRA PER ANNO
FILTRA PER NAZIONE
FILTRA PER TIPOLOGIA
DIARI RECENTI
Abruzzo Bike Tour 2019 04 Novembre 2019 Scritto da Luca Malossi
Istria 22 Ottobre 2019 Scritto da Andrea Agostini
Val Venosta - Belluno 22 Febbraio 2019 Scritto da Christian Bauer
MAPPA

Clicca sulla mappa per conoscere i nostri soci
LEGENDA
Viaggi in solitaria Bambini appresso Viaggio in pianura Viaggio con saliscendi Viaggio in montagna Campeggio libero Campeggio organizzato Ospitalità Camera in struttura
0-1000 1000-3000 3000-5000 5000-10000 10000+ 0% sterrato 25% sterrato 50% sterrato 75% sterrato 100% sterrato