..e la 26" la vogliamo buttare via??

Info su bici da viaggio e consigli per gli acquisti...
Rispondi
Avatar utente
GattoQ
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1244
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

..e la 26" la vogliamo buttare via??

Messaggio da GattoQ »

Negli anni 90, quasi agli albori della mountain bike italiana, erano diffuse diverse bike in acciaio.
Molte di queste, prevedendo un utilizzo montano ancora distante dall’agonismo erano fornite di occhielli per l’eventuale utilizzo di portapacchi. Con l’evolversi delle gare, con il boom del telaio in alluminio e la foga dell’alleggerimento (piuttosto giustificato) si abbandonò ciò che non serviva all’agonismo.
I telai così predisposti ancora sopravvivono e si possono trovare nei mercatini o, inutilizzati, in qualche garage e ben si prestano ad essere recuperati e trasformati in ottime bike da viaggio.
Ovviamente va controllato che il telaio non abbia danni strutturali e tracce di ossido (ruggine), probabilmente vanno cambiati molti pezzi: i ricambi, con la diversificazione recente degli standard, possono essere recuperati usati e nuovi a costi minimi.
Oppure gli originali si rigenerano, si ripuliscono e si riassemblano .
Una bici da viaggio non è necessario abbia al posteriore 7, 8, 9 o 10 rapporti, l’importante è che il cambio funzioni bene e le dentature siano consone all’utilizzo che se ne vuol fare.
Ovviamente lo standard ruota è il 26” , quasi l’unico allora nel mtb; questo non induce allo sconforto da “fuori moda” poiché tutt'ora il mercato offre nuove bici da viaggio con ruote dello stesso diametro. Importante è che siano ruote robuste e scorrevoli.
I cambiamenti e gli aggiornamenti su un mezzo vecchio possono essere tanti; il vantaggio reale è tale se si è capaci nelle operazioni di meccanica (alcune piuttosto semplici) e se si dispone di pezzi di ricambio (nuovi o usati, nostri o di qualche amico che se ne vuole disfare).

Così le nostre mani potranno creare l'onesto mezzo che poi ci porterà in giro ovunque e che, per sua natura acquisita, non temerà particolari confronti con altre e nuove bici da viaggio. In più sapremo il segreto di ogni punto della nostra bici, pronti a cambiare, risistemare, adattare, personalizzare secondo le necessità previste nel viaggio successivo.
Personalmente proverei ad assemblare una bike viaggio con ruote 28 ma questioni economiche mi frenano nel progetto. La mia 26" va ancora benone e penso mi accompagnerà per qualche altro viaggetto ;)
s078A.jpg
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
Avatar utente
GattoQ
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1244
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: ..e la 26" la vogliamo buttare via??

Messaggio da GattoQ »

... aggiungerei che nel caso si intenda fare anche piste sterrate e sentieri (con le dovute cautele dato il carico) questa bike si presta molto bene all'offroad , essendo una mtb!, ... basta attrezzarsi con coperture non estreme ma polivalenti.
Nei miei giretti i tratti impegnativi in tal senso non mancano mai (per scelta o per ...sfiga) :)
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
Avatar utente
GattoQ
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1244
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: ..e la 26" la vogliamo buttare via??

Messaggio da GattoQ »

Nota sui freni

Freni cantilever o v-brake: ancora possono dire la loro se ben regolati in battuta e con nuovi tamponi. Nel caso si voglia cambiare la forcella anteriore con una aggiornata e preposta si può pensare di montare -anteriormente, perché i vecchi telai non hanno occhielli per freni a disco nei foderi posteriori - un freno a disco che sicuramente aiuta a rallentare con maggior decisione e sicurezza (ovviamente occorre una ruota predisposta al disco).

Nota sulle ruote di diametro maggiore

Alcuni telai consentono anche un passaggio maggiore rispetto allo standard 26 a patto di non esagerare con le dimensione del copertone:
basta provare se gira una ruota da 27,5 con una buona copertura da utilizzo misto e si può trasformare una mtb 26 in un mezzo un poco più performante soprattutto per i tratti stradali o in sterrato non impegnativo.
Addirittura si può "simulare" una bike gravel.
Qui sotto la trasformazione di una mtb 26 (ancor prima dell'estendersi del fenomeno gravel), dove ho lasciato la trasmissione 3x9 (perchè toglierla?) e inserito una forcella 29" rigida poichè la 29 ha la stessa altezza della precedente ammortizzata e non ho dovuto cambiare l'assetto di guida: una forcella rigida da 26 mi avrebbe abbassato l'anteriore ( guida e posizione) di 4-5 cm.
Le geometri si esasperano un poco... ma chi se ne frega... l'importante è divertirsi con un mezzo del genere ;)
IMG_20190510_154001253_2.jpg
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
Avatar utente
GattoQ
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1244
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: ..e la 26" la vogliamo buttare via??

Messaggio da GattoQ »

Mi è venuta un'idea (ma non se sarà buona!)

Convertire la VERDONA in una semplice e razionale bici da viaggio.
IMG_20201031_160041585.jpg
Ho diversi componenti a casa che possono sostituire alcuni della verdona.
Il telaio sebbene pesante mi pare sufficientemente robusto per sostenere un impegno un poco più gravoso dell'andare a prendere il giornale in città.
Ovviamente questa non sarà adatta a persone alte oltre 1,75 cm (anche meno) e dovrà essere equipaggiata con portapacch adeguati.
Ora la vedete personalizzata per uso cittadino...

Con il freno del coronavirus credo potrò mettere le mani sulla bike in questo inverno ... :wink:
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
Rispondi

Torna a “Biciclette da viaggio e Consigli”