Consigli: prima bici da viaggio

Info su bici da viaggio e consigli per gli acquisti...
Milarepa
Utente Lev1
Utente Lev1
Messaggi: 39
Iscritto il: 3 apr 2021, 20:03

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da Milarepa »

Grazie tante Gatto, hai letto perfettamente la situazione e colto che alcuni eccessi di tecnicismo, pur dettati dall'intenzione di essermi utili, hanno finito per creare confusione portandomi a ragionare su cose di cui non ho esperienza.
Posso scriverti in privato o puoi spiegarmi le caratteristiche di una mtb 26 così da capire come cercare (a parte quella che mi suggeristi) e perché pensi sia una buona scelta per il cicloviaggio?
Grazie
Avatar utente
GattoQ
Moderator
Moderator
Messaggi: 1376
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da GattoQ »

Scrivi pure... in messagio
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
miles
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 156
Iscritto il: 25 dic 2019, 19:54

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da miles »

GattoQ ha scritto: 13 apr 2021, 10:43 Per uno di 1,79 cm un orizz. lungo 59 potrebbe andare bene:
effettivamente potrebbe essere lungo di 1,5-2 cm che si recuperano con un attacco manubrio adeguato ed anche una curva manubrio più rilassata.
Non credo ci possano essere problemi con una bici più lunga specie per il cicloviaggio (altra cosa sarebbe se si soppesano le prestazioni atletiche...).
Personalmente non mi farei tanti problemi.
Anche il pacco 8v ha un buon numero di rapporti che eventualmente puoi ampliare (come denti) con poca spesa.
Se acquisti una bici usata sulla quale vuoi operare dei cambiamenti ti consiglio di imparare qualche cosa di meccanica semplice utilizzando le giuste attrezzature e seguendo i tutorial in rete.

Se hai veramente voglia di viaggiare darei anche un taglio a molti commenti, anche perchè spesso sono viziati da eccessivo tecnicismo... cosa che mal si adatta a persone di prima esperienza: perderesti tanto tempo prezioso e faresti confusione.
Per il telaio resta su un 57-59 cm... e poi si aggiusta.
Se non hai problemi di schiena regressi non dovresti averne successivamente a patto di provare la bike a fondo ed aggiustare mano a mano la tua posizione secondo comodità, sensazioni e consigli di qualche meccanico scafato.

P.S. le mtb 26" hanno ancora molto da dire e fare nel cicloviaggio! ;)
Gatto,non capisco perche' le bici da cicloturista devono essere tenute meno in considerazione sotto l'aspetto tecnico di quelle da corsa o mtb......poi non bisogna sentirsi ciclisti di serieB quando uno stradista ce lo fa notare....a volte vedi cicloturisti in bici che sembrano pappagalli su un trespolo!!
Le passioni a volte richiedono anche l'essere meticolosi con noi stessi,e in questo caso il mezzo e' un prolungamento del nostro corpo e quindi dal mio punto di vista la sua cura nella scelta della bicicletta e delle sue misure e componenti e' essenziale per un futuro felice in bicicletta.

Dal mio punto di vista(riferito a Milarepa),poi ascolta il tuo cuore e il tuo portafoglio,buttare numeri a casaccio come la la tombola di fine anno sulla misura del telaio e' un assurdo(57/59 piuttosto di 54/56....).Vai da un meccanico di bici,e nel napoletano ce ne sono di bravi,e ti fai fare tutte le misure,e ti dira' che misura di telaio e' meglio per te:se spendi tanto ,ti chiedera' 50 euro,ma ricordati che forse se prendi un telaio sbagliato butterai nel cesso piu' di 50 euro.
i miei due cents,poi de gustibus,uno puo' girare anche su un 62 ed essere alto 1,50... :D
bye
Milarepa
Utente Lev1
Utente Lev1
Messaggi: 39
Iscritto il: 3 apr 2021, 20:03

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da Milarepa »

D'accordo anche con te miles.
Il punto centrale, che secondo me Gatto sottolinea, è la necessità di ricavare da questo specifico confronto un punto di equilibrio tra il desiderio di avere una bici di buona fattura che sia della mia misura e adeguata alle mie esigenze, la mia disponibilità economica e la mia mancanza di esperienza. Equilibrio sicuramente difficile da trovare visto che i vari fattori sono spesso in conflitto tra loro e ognuno di voi mi ha suggerito strade diverse, ma senza il quale (equilibrio) non arriverò mai a una scelta e a pedalare.
Senza contare la mia ossessiva incertezza :lol:
In sintesi più che un invito alla sciatteria, credo che quello di Gatto fosse un invito a iniziare con il meglio che trovo col budget che ho.

P. S.
Pensa che per la frustrazione e la voglia di uscire da questa incertezza sto guardando bici da 1000€ :lol:
Avatar utente
GattoQ
Moderator
Moderator
Messaggi: 1376
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da GattoQ »

miles ha scritto: 13 apr 2021, 16:35

Gatto,non capisco perche' le bici da cicloturista devono essere tenute meno in considerazione sotto l'aspetto tecnico di quelle da corsa o mtb......poi non bisogna sentirsi ciclisti di serieB quando uno stradista ce lo fa notare....a volte vedi cicloturisti in bici che sembrano pappagalli su un trespolo!!
Le passioni a volte richiedono anche l'essere meticolosi con noi stessi,e in questo caso il mezzo e' un prolungamento del nostro corpo e quindi dal mio punto di vista la sua cura nella scelta della bicicletta e delle sue misure e componenti e' essenziale per un futuro felice in bicicletta.

Dal mio punto di vista(riferito a Milarepa),poi ascolta il tuo cuore e il tuo portafoglio,buttare numeri a casaccio come la la tombola di fine anno sulla misura del telaio e' un assurdo(57/59 piuttosto di 54/56....).Vai da un meccanico di bici,e nel napoletano ce ne sono di bravi,e ti fai fare tutte le misure,e ti dira' che misura di telaio e' meglio per te:se spendi tanto ,ti chiedera' 50 euro,ma ricordati che forse se prendi un telaio sbagliato butterai nel cesso piu' di 50 euro.
i miei due cents,poi de gustibus,uno puo' girare anche su un 62 ed essere alto 1,50... :D
bye
Credo che la questione possa essere vista anche da un'altra prospettiva... cioè quella di un novizio che vuole iniziare a cicloviaggiare senza "perdersi" in numerosi calcoli e giri a cercare il telaio giusto. Credo sia più pratico come prima esperienza adattare quello che si trova "all'incirca" che perdere tempo (e talvolta denaro) in qualcosa a misura.
Ovvio che a misura è senzameno l'ideale e ti do ragione sulle tue considerazioni... però anche io agli esordi ho acquistato bici a caso e senza avere indicazioni da alcuno ma non per questo mi sono precluso la bellezza di pedalare e viaggiare.
Probabilmente nemmeno tu sei giunto scafato al tuo primo mezzo.
Le differenze di 1-2 cm (in più) del telaio dicono ben poco se puoi aggiustare con attacco e curva... specie ora che il mercato offre ben poco anche sull'usato ed anche sul 26".
Inoltre credo che il fattore economico non sia da sottovalutare... non tutti hanno cifre pronte da investire.
Con il tempo si acquisisce tecnica e si faranno acquisti mirati.
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
miles
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 156
Iscritto il: 25 dic 2019, 19:54

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da miles »

Considerazioni condivisibili....però già dalla prima bici da cicloturismo,io la feci con misure appropriate,forse perché venendo dalla bdc ,so che è mooooolto importante questo requisito,poi tutto il resto può passare in secondo piano e preso in considerazione per migliorie più avanti.
Bye
Avatar utente
GattoQ
Moderator
Moderator
Messaggi: 1376
Iscritto il: 19 gen 2007, 11:29
Località: cesenatico
Contatta:

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da GattoQ »

.. intendevo la prima bicicletta in assoluto! 😁 Però ho cominciato a viaggiarci quasi subito...
... lavoro solo per potermi godere il tempo libero.
Avatar utente
ciquta
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 696
Iscritto il: 21 giu 2015, 18:28

Re: Consigli: prima bici da viaggio

Messaggio da ciquta »

Di meccanica capisco niente ma di geometrie mi intendo abbastanza

Quella bici ha la stessa identica geometria tra L e XL, cambia solo standover e i 2cm di TT (e di conseguenza il reach).
Ma Il reach è una misura MOLTO arbitraria e dipende dallo stem che anni fa usava essere molto generoso, sia in altezza che in lunghezza.
Ora "costuma" utilizzare degli stem più corti e dritti, quindi già adattare quella originale da 10cm a un più comune 7/8cm risulta nella stessa IDENTICA posizione, visto che il STA (=angolo tubo sella) è identico quindi identico è il CG (=centro di gravità). Direi anche più piacevole esteticamente secondo i canoni di oggi.

L'unica differenza potrebbe essere lo standover (cioè se scendendo dai pedali vieni castrato dal tubo :lol: ).

Se supera quella prova è al 100% ok, pur ribadendo che oggi come oggi non prenderei una bici senza freni a disco.
Ma essendo una Specialized la rivendi quando vuoi.
Rispondi

Torna a “Biciclette da viaggio e Consigli”