Cani randagi che fare ?

Se non trovi il posto che fa per te...
Avatar utente
sognandocalifornia
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 169
Iscritto il: 30 lug 2008, 8:20
Località: Reggio Calabria

Cani randagi che fare ?

Messaggio da sognandocalifornia »

Premesso che sono un amante degli animali e che ho avuto dei cani.
Mi capita spesso di avere "problemi" con cani randagi o con i cani dei pastori.
Voi come vi regolate, so che esistono degli spray (che penso siano dannosi per l'animale e non mi piace) e degli apparecchi che emettono ultrasuoni (in alcuni siti dicono che sono innocui).
Voi come vi regolate ?

Avatar utente
andrea
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 495
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:41
Località: Romagnano (TN)
Contatta:

Messaggio da andrea »

Io non ho un buon rapporto con i cani, nulla di personale ma è che in bici rappresentano un pericolo.

Ho avuto a che fare con i cani:
- in Italia
- in Mongolia
- in Argentina Chile

In Italia sono paradossalmente i più tenaci. Quelli di piccola taglia sono semplicemente isterici. Quelli di taglia più grande sono a guardia delle villette collinari e sono "programmati" per uccidere.

La mia sensazione e che i cani italiani siano trattati molto bene, che non le abbiano mai prese. Per questo motivo non indietreggiano di fronte a sassi e bastoni.

In Mongolia, spaventati dai cani e dalla rabbia siamo partiti "armati". Due scacciacani a ultrasuoni. Due pungoli (bastone per pascolare le vacche) elettrici. Fionda.

Il cane difende casa sua, in Mongolia quindi difende la steppa. Un cane è in grado di farsi dei chilometri per venire a prenderti. Gli scacciacani a ultrasuoni si sono rivelati utili. Importante fermarsi e scendere dalla bici. Mettere la bici tra se è il cane offre un riparo e eventualmente si ha la possibilità di scaraventargliela sopra.

Il pungolo non lo abbiamo mai provato fisicamente, sinceramente avevo paura che potesse "uccidere". Impugnato a mò di bastone si è comunque rivelato utile come dissuasore. In certi posti i cani le prendono dai padroni. In quei posti un bastone e una pietra fanno paura!

In sud america i cani erano spesso aggressivi, ma meno determinati che in Mongolia. Urlare e letteralmente ringhiargli contro era spesso sufficiente a farli desistere. L'idea di base che funzionava era dimostrarsi incazzati neri e aggressivi. Un urlo o un ringhio li fermava.

In generale lo scacciacani a ultrasuoni si è dimostrato efficace. Non è un pericolo per il cane ma lo spaventa. Funziona a meno che il cane non sia sordo.

Io e altri abbiamo usato con successo un dispositivo che si chiama Dazzer. Io lo comprai per corrispondenza dagli usa ma ho visto che adesso si trova anche su amazon.uk.

Voi invece come vi comportate?

Andrea

Avatar utente
aldo
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 726
Iscritto il: 6 dic 2006, 20:43
Località: Ancona

Messaggio da aldo »

Chi ha letto il mio racconto su "Frammenti di Cicloviaggi" ricorderà che pure io ho avuto a che fare con un cane.
Non era randagio, non era feroce, e neppure aggressivo! Anzi credo addirittura che non mi abbia neppure visto, tanto fu fulminea ed impetuosa la sua corsa improvvisa verso un altro cane che sopraggiungeva.
Tuttavia fu per me negativo quel tanto che è bastato per farmi volare steso per terra, dopo che urtò contro la ruota anteriore della bici!
Questa è la mia unica (e spero rimanga tale) esperienza con i cani durante i miei viaggi in bici.

Ciao,
Aldo

andrea.fa
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 166
Iscritto il: 11 giu 2007, 20:58
Località: Provincia Pesaro
Contatta:

Messaggio da andrea.fa »

Se il cane e' uno solo un urlaccio con una mano alzata in genere e' sufficiente... molto efficace anche la borraccia, usandola a mo' di pistola ad acqua riesce a fare ammutolire anche cani di grossa taglia... qui in zona ci sono alcuni cani pastore che mi davano addosso già da lontano.... ora che hanno imparato che quando passo io "piove" appena mi fiutano si allontanano dalla strada! :-)
Problema ben + grave è quando i cani sono in branco.... 2 anni fa in sardegna sono rimasto inchiodato quasi un'ora su una strada secondaria circondato da 5 cani pastori + altri 2 che assistevano a distanza... alla fine piano piano piano, metro dopo metro dopo metro ne sono venuto fuori ma vi assicuro che e' stato tuttaltro che piacevole!

db21060
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 2076
Iscritto il: 13 dic 2006, 17:20
Località: Imola (BO)

Cagnoni

Messaggio da db21060 »

Pur amando molto i cani, il mio rapporto con loro è da sempre problematico. Sono stato morsicato più volte - persino da un 'pacifico', a detta della proprietaria, bassotto - tuttavia non ho nessun timore degli stessi.
Vivo dunque una situazione ambivalente che mi porta ad avere un atteggiamento schizoide nei confronti degli stessi.
Vi segnalo un articolo interessante: http://www.focus.it/animali/CANI_GATTI_ ... ndagi.aspx

Queste sono le soluzioni adottate nel tempo, con il loro grado di efficacia (E - %), le eventuali problematiche o le opzioni(*) e le esperienze personali (&):

1) Scappare pedalando più veloci
E - 20%
* Funziona solo se vedete il cane partire da lontano, se avete, quindi, un buon margine di vantaggio. I 'cagnoni' corrono veloci, però hanno poca resitenza (ma vedi sotto)
& In Bolivia siamo stati inseguiti da un cane per oltre 4 km, siccome eravamo a 4.000 metri di altitudine, immaginatevi la fatica; io avevo già deciso che mi sarei fatto 'sbranare' piuttosto che dare un'altra pedalata :wink:

2) Fermarsi e dare un po' di cibo
E - 50% senza gesti bruschi gettategli un po' di cibo.
* Paradossalmente ha maggior effetto con i veri randagi, mentre con i cani da 'cortile', o con padrone, non si rivela una buona soluzione. Comunque, il vero problema consiste nell'avere qualcosa a portata di mano e, soprattutto, che gli piaccia. Escluso che portiate in tasca con voi dei pezzettini di carne fresca, provate con una caramella o ancor meglio un cioccolatino. Sarenno un problema per le sue carie, ma voi vi salvate i garretti :idea:
& Ovviamente in nazioni povere anche i cani domestici sono maggiormente sensibili alle lusinghe di un po' di cibo

3) Utilizzo strumenti tecnici a ultrasuoni
E - 70% Il 'Dazzer' procuratomi da Andrea (vedi suo commento) ha una buona resa, ma bisogna fermarsi e sperare che il cane non sia sordo!
* Ottimo con i cani di piccola taglia (veramente spacca00 :? )
& In Nepal pare che ogni canide sia audioleso!!!

4) Atteggiamento aggressivo
E - 35% Fermarsi e scendere dalla bici urlando a squarciagola, agitando le mani può sortire effetti positivi, ma spesso - in cani di grossa taglia - la pressione psicologica non funziona, anzi...
* Consigliato (vedi punto 5) adeguato supporto tecnico (ottimi i sassi!!!)
& In Patagonia ho scacciato con questo metodo 2 doberman, ma mi ha aggredito un barboncino :oops:

5) Sassi, bastoni e altri oggetti contundenti
E - 85% Davanti a un sasso, magari due e/o un nodoso randello, solo i cani più 'bastardi' continuano la loro sfida. In quel caso lasciateli sfogare, adottando la tecnica sottoesposta (punto 6).
* In mancanza di essi utilizzare strumenti alternativi tipo: pompa, borraccia (possibilmente piena), bauletto al manubrio, brandito dalla cinghia, la stessa bici...
& In Turchia, letteralmente esasperato da 2 cani pastore che non cedevano il passo, dopo avergli scagliato contro praticamente ogni accessorio della bici e una decina di sassi gli ho scaraventato addosso la bici con tutto il suo carico... ha funzionato! :twisted:

6) Attesa e sgattaiolamento
E - 90%
* Può essere snervante e lunghissima, inevitabile nei confronti degli irriducibili 'bastardi'.
& Mai esperita, di solito perdo la pazienza dopo pochi secondi.

Va, tuttavia, precisato che le soluzioni suesposte hanno quale presupposto fondante la possibilità di fermarsi.
Nel caso il cane vi si avventi contro mentre procedete e non riusciate a fermarvi, allora l'unica soluzione è pedalare con la gamba opposta sollevando quella in prossimità della sua bocca sia per evitare i morsi sia per cercare di colpire sul naso (vero punto delicato) la cara bestiola
:wink:

Ciao Davide

Amos Cardia

Non sarà consolante ma...

Messaggio da Amos Cardia »

I cani da pastore o i cani da guardia che inseguono i viandanti sono, dal punto di vista dell'intelligenza, delle schiappe. Il loro ruolo è quello di difendere la proprietà, dalla quale, quindi, non devono allontanarsi mai. Se un cane da guardia si allontana a inseguire chicchessia, nel frattempo un complice può benissimo entrare a rubare.
Confermo che i cani hanno scatto, ma non riescono a stare in soglia a lungo.

Avatar utente
Silvano Grasso
Utente Lev1
Utente Lev1
Messaggi: 39
Iscritto il: 26 dic 2006, 18:41
Località: Rosta (TO)
Contatta:

Messaggio da Silvano Grasso »

Sono stato assalito da tre cani in Tunisia, due dei quali al mio grido "via cagnass bastard!!" si sono dileguati.
Il terzo ha veramente perso una buona occasione per rimanere sano di mente in compagnia dei suoi amici: gli ho spruzzato mezza bomboletta di gel antiaggressione al peperoncino, si è femato di colpo, ha cominciato a starnutire e a camminare come se stesse vedendo la Madonna.
Secondo me quel cane non correrà più dietro ai ciclisti.
Secondo me in caso di aggressione è l'unico sistema veramente efficace.
Ciao.
Silvano

Avatar utente
DESMO
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 452
Iscritto il: 11 gen 2008, 0:52
Località: ZIBELLO PARMA

Messaggio da DESMO »

la mia esperienza con i cani risale a l' anno scorso, sui sentieri dell' altavia dei monti liguri. due cani mi si sono presentati davanti ,a circa 20m con fare molto aggressivo mi spiego ,denti ben invista. subito ho provato con parole dolci poi con raus ,siz , a cuccia, ma i denti erano sempre più esposti. quando viaggio con me porto sempre un arma, si un arma bianca, una bella fionda fatta con forcella di rubina e laccio emostatico e come proiettili cinque biglie di vetro. a quel punto ho cominciato a fare fuoco e con 4 colpi sparati 2 sono andati a buon fine proio in mezzo al muso. cosi mi sono aperto la strada.anche quando entro in negozi a fare spesa la fionda è con me, perchè fuori ci possono essere altri tipi di cani ,alla quale interessano la tua bici. :twisted:

FRIZZ
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 136
Iscritto il: 28 mar 2008, 16:42
Località: Turate (co)

Messaggio da FRIZZ »

Questo topic mi mette semplicemente i brividi... :cry:
Ho ancora impressi i cani randagi e quelli ancora più testardi da pastore in Bulgaria... Però quella volta ero in moto. ALmeno bastava un'accelerata e il pericolo era quasi scongiurato. Dico quasi, perchè il fondo stradale da quelle parti è pessimo e questi sono così testoni che quasi si buttavano sotto la moto con il rischio di capitombolare noi due e 300 kg di moto carica addosso.

Per quanto riguarda la bici, ricordando che davanti ai cani, anche piccoli, io me la faccio veramente addosso, mi capita di trovarne nel Parco Pineta di Appiano Gentile. Spesso lasciati liberi dalle ville, ritenendo poi un po' tutto il parco il loro territorio. Me la sono sempre cavata "a gambe". Provato in questi casi il metodo borraccia a pioggia o calcioni nei denti con una gamba mentre l'altra pedala, invano, erano troppo testardi.

Quest'anno in Toscana, purtroppo in giri sempre in solitaria, i sentieri, anche segnalati, finivano spesso in proprietà private "allargate". Una volta me la sono cavata a gambe, conscio prima dell'incontro, del pericolo che stavo correndo e sfruttando la pendenza in mio favore.
Un'altra a distanza di pochi giorni, ho vagato per ore sulle colline sopra le Rocchette (frazione di Castiglione della Pescaia) per non finire nella tenuta a valle pattugliata da diversi cani urlanti. Finchè non ho trovato una strada in discesa e con un buon fondo (pregando che mi portasse fuori dalla proprietà privata, e così fu), dove sfruttare tutta la forza disponibile per oltrepassare "l'ostacolo presidiato". Non volli più toccare la bici per i restanti giorni di vacanza...

ora che inizierò a girare con la mia piccola, non so proprio come mi comporterei. Spero che spirito di conservazione e di paternità, mi rendano decisamente più coraggioso con questi quadrupedi.

Ciao
Andrea

Avatar utente
andrea rossi
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 364
Iscritto il: 13 dic 2006, 18:11
Località: Albignano (Mi)
Contatta:

Messaggio da andrea rossi »

DESMO ha scritto:viaggio con me porto sempre un arma, si un arma bianca, una bella fionda fatta con forcella di rubina e laccio emostatico e come proiettili cinque biglie di vetro. a quel punto ho cominciato a fare fuoco e con 4 colpi sparati 2 sono andati a buon fine proio in mezzo al muso. cosi mi sono aperto la strada.anche quando entro in negozi a fare spesa la fionda è con me, perchè fuori ci possono essere altri tipi di cani ,alla quale interessano la tua bici. :twisted:
non male come idea Desmo..!

Andrea

Avatar utente
aldo
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 726
Iscritto il: 6 dic 2006, 20:43
Località: Ancona

Messaggio da aldo »

Uhhmmm...
I recenti tragici fatti di cronaca in Sicilia cui sono stati protagonisti cani randagi mi fanno rabbrividire solo a pensarci!
Credo che dovrò anche io attrezzarmi con qualche strumento di difesa.
Ciao,
Aldo

gabr76
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 170
Iscritto il: 29 lug 2008, 11:55
Località: Ancona AN

Messaggio da gabr76 »

/
Ultima modifica di gabr76 il 29 gen 2010, 20:55, modificato 1 volta in totale.
Gabriele

Avatar utente
andrea rossi
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 364
Iscritto il: 13 dic 2006, 18:11
Località: Albignano (Mi)
Contatta:

Messaggio da andrea rossi »

Gabri condivido quello che dici spt sugli animalisti, proprio ieri sera in bici ne parlavano io e il Crem...

tornando sul discorso difesa in bicicletta penso che il problema non sia da sottovalutare in nessun giro! da quello vicino a casa su strade conosciute cosi come dall'altra parte del mondo... coltelli, fionde o asce hanno il limite che possono divenderci un cane alla volta (gli eventi tragici degli ultimi giorni ci fan capire che i randagi attaccano in gruppo, come i lupi) in secondo ammazzare o rendere inerme un cane con un coltello non penso sia molto semplice (almeno per un cittadino come me)...

sono molto favorevole al Dazzer (il dispositivo elettronico consigliato da Andrea Musso), anche se il funzionamento è momentaneo e limitato.

nel nuovo ddl sicurezza son stati liberalizzati gli spray comunemente detti al peperoncino, ovvero con sostante altemente irritanti che stordiscono cani e non solo (vedi post di Silvano)... fra poco li troveremo in vendita regolarmente (ad oggi bisogna comprarli all'estero o sottobanco in qualche cacciapesca)

http://www.roseversand.de/output/contro ... ail2=12639

ciao ciao
Andrea

Avatar utente
sognandocalifornia
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 169
Iscritto il: 30 lug 2008, 8:20
Località: Reggio Calabria

Messaggio da sognandocalifornia »

Su vs. consiglio ho comprato il dazzer da un sito americano.
Ho utilizzato "sul campo" l'accessorio e ho detto spesso "GRAZIE DAZZER" ma ...............
Ho notato che alcune volte non funziona e mi sono fatto un'idea:
1) non funziona quando il cane è sordo;
2) quando incontri un vero capo branco con un certo caratterino.
In quest'ultimo caso non che il cane non venga disturbato ma insiste e a volte ho notato che la situazione lo incattivisce di più.
Morale della favola, alla luce di quello che si sente in questi giorni, comprerò anche lo spray e mi rifornirò di qualche bel sasso (solo per i più cocciuti)
ciao
Fabio

Avatar utente
pinzanet
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 3042
Iscritto il: 6 mar 2009, 9:41
Località: Milano (Segrate)
Contatta:

Messaggio da pinzanet »

io fortunatamente fino ad oggi non ho avuto particolari problemi con cani randagi se non qualche innocuo inseguimento scoraggiato con un paio di scarpate ben assestate
però quando viaggio porto sempre un "quadrotto" di legno ormai bello indurito di circa un metro abbastanza a portata di mano da usare in caso di bisogno non solo contro i cani ...

con coltelli asce o simili a parte gli ovvi problemi che potresti avere con la legge io personalmente credo farei più del male a me stesso che altro mentre con una specie di mazza in mano...beh specie con i cagnacci a due zampe qualcosa la risolvo

gabr76
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 170
Iscritto il: 29 lug 2008, 11:55
Località: Ancona AN

Messaggio da gabr76 »

Grazie Andrea, vorrei aggiungere cmq che a me e' andata bene finora, io quasi sempre mi fermo e mi faccio annusare e capisco se il cane e' trattabile o no; pero' certo ci sono cani che ringhiano ecc. e comunque qualsiasi bestia non e' mai affidabile al 100,00%. Amo molto i cani e gli animali specialmente il Collin e il golden retriever, ma non ne possiedo avendo gia' abbastanza c...i cosi'.
Il pericolo di fuggire poi e' quello intrinseco del cadere o peggio finire investiti; vuoi per la concentrazione divisa fra il cane e la strada, vuoi per la paura di essere addentati e atterrati...

Comunque tener presente che il nostro punto mortale se si viene attaccati da un cane e' il collo; d'estate il pericolo e' maggiore perche' si e' meno vestiti. Nel peggiore dei casi se si viene addentati bisogna ignorare il dolore e difendersi cercando magari di abbracciare il collo del cane, cosa ovviamente non facile, altrimenti puo' essere molto peggio perche' a un morso ne segue un'altro e un'altro, bisogna tirare fuori l'adrenalina ed essere pronti, questa e' la realta' in certe stuazioni estreme. Se sono piu' cani fuggire o salire su un'albero o cercare un'arma seria. Certo questa e' una situazione molto improbabile! ma non impossibile.

Lo spray al peperoncino credo sia un'ottima difesa a quanto pare. Un manico da martello lungo 60 cm e' una alternativa di difesa, un'accetta da 600 gr. (per la cronaca e' per la legna per cucinare) e' ancora meglio, ma pesa portarsela.Immagine
Qui vedete la svedese (ormai solo il nome) Gränsfors che vanta di avere la testa forgiata - ci fate anche un'ottimo spezzatino di cane con patate che vi rifocillera' delle enrgie perse durante lo scontro :)
Un gran bell'attrezzo che indipendentemente dai cani val la pena saper usare per la boscaglia.
Ultima modifica di gabr76 il 21 mar 2009, 0:42, modificato 1 volta in totale.
Gabriele

db21060
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 2076
Iscritto il: 13 dic 2006, 17:20
Località: Imola (BO)

Il vero problema!

Messaggio da db21060 »

I cani sono animali domestici, abituati al contatto con l'uomo da milioni di anni. L'aggressività di un cane dipende solo dal suo padrone. Persino i cosiddetti "randagi" (termine fuorviante) non sono altro che cani abbandonati, spesso dopo aver subito gravi violenze (non a caso l'abbandono è un reato penale). I cani 'randagi' sono la conseguenza di un comportamento irresponsabile dei loro ex-padroni. Quest'ultimi sono i veri colpevoli da perseguire.
Inoltre, se vi fosse un minimo di senso civico, ogni padrone di un cane interverrebbe quando lo stesso si mette ad abbaiare a un ciclista, invece - spesso - gli stessi 'padroni' paiono provare un sottile piacere a vedere il ciclista spaventato.
Si tratta come sempre di questioni legate alla convivenza civile, ma di questi tempi persino una semplice condizione come questa pare sia utopia.
Ciao Davide

gabr76
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 170
Iscritto il: 29 lug 2008, 11:55
Località: Ancona AN

Messaggio da gabr76 »

Davide, sono d'accordo con te: sono i padroni i veri reponsabili, sono loro a meritarsi un'asciata dietro la schiena!

Eccessi a parte, approvo quello che dici: qui si parlava solo di come difendersi in situazioni estreme: situazioni nelle quali una giusta ragione del cane non e' un motivo sufficente per astenersi dal difendere la propria incolumita'; ed e' sempre meglio trovarsi mentalmente preparati ad evenienze inusuali.
Gabriele

Avatar utente
andrea rossi
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 364
Iscritto il: 13 dic 2006, 18:11
Località: Albignano (Mi)
Contatta:

Messaggio da andrea rossi »

sabato mattina all'alba son stato attaccato da due cani (non penso randagi) sulla ciclabile dell'alzaia del naviglio grande a pochi passi da Milano... fortuna ero con la bici da corsa e a 45km/h i cani si sono arresi... la prima cosa che ho pensato è stata: se ero con un bambino? mica posso sperare che tiri i 40km/h, per non parlare poi della pericolisità della stessa ciclabile dal momento che costeggia il naviglio senza alcuna protezione!

tuttavia è servito (il mio cuore ne avrebbe fatto volentieri a meno) ancora una volta x riflettere su come difendersi...

la riflessione di partenza che voglio fare è: non si è mai pronti..! è questioni di pochi istanti passare dal relax e dalla spensieratezza a doversi divendere!
bisogna quindi pensare a qualcosa che sia sempre alla portata di mano, se devo cercare uno spray messo nella borsetta anteriore probabilmente è troppo tardi (almeno visto il tempo che ci metto a prendere una barretta dalla borsetta in condizioni normali e penso che l'agitazione alla fine ci faccia perdere ancora piu tempo), penso quindi allo stesso spray o scacciacani ad ultrasuoni fissato fuori dalla borsetta o direttamente al telaio o manubrio stesso, aumenta il rischio di furto ad ogni sosta ma non vedo altre soluzioni...

anche la classica pompa (cioè quella bella lunga non le telescopiche) può fungere da bastone x minacciare i cani, anche in questo caso bisogna fissarla in maniera tale da poterla svincolare facilmente (e quindi aumenta il rischio furti ad ogni sosta)...

ciao ciao
Andrea

Avatar utente
Diego76
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 261
Iscritto il: 6 set 2010, 17:53
Località: Parma

Re: Cani randagi che fare ?

Messaggio da Diego76 »

Be a me capitò a piedi!!! E non avevo nulla con me per giunta, potevo tirargli il telefonino ma non volevo perdere i numeri... :mrgreen: Davanti a tre bellissimi golden terrier ( + seguito di due o tre botolini isterici ) ho rinunciato e cambiato percorso.. :oops:
Si, a volte è questione di inciviltà dei padroni, ma in zone isolate di montagna è semplicemente che il cane non è abituato a vedere persone passare, e il padrone si sente tranquillo nel lasciarlo libero in una zona così isolata.
I cani da pastore poi in teoria non si allontanano mai più di tanto dal gregge.
Molto interessanti le varie soluzioni, non sapevo proprio che l'acqua della borraccia fosse così efficace.
Diego

Rispondi