regolamento iniziative sociali

News dell'Associazione Italiana Il Cicloviaggiatore
Rispondi
catia
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 326
Iscritto il: 10 lug 2008, 11:14
Località: VILLANOVA DEL GHEBBO (RO)

regolamento iniziative sociali

Messaggio da catia »

Scusate ho bisogno di un chiarimento sul regolamento delle iniziative sociali.
Visto il blocco del post di "sgranchiamoci le gambe" di oggi vorrei capire quali sono le iniziative da non pubblicare.
Se non è possibile condividere un'iniziativa di una giornata come l'anello dei Colli Euganei o il giro sui Berici perchè trattasi di iniziative appunto di una sola giornata, perchè allora le ciclonotturne o le pizzate delle varie sezioni sono ammesse?
Grazie.
Catia
Avatar utente
fredrix
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 276
Iscritto il: 19 apr 2011, 21:36
Località: Solesino (PD)
Contatta:

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da fredrix »

Anche a me piacerebbe saperlo! Il giro di perlustrazione della notturna era "in giornata" se non sbaglio.....
Soprattutto sono piccoli eventi che sono in grado di coinvolgere piu persone anche fuori zona, quale occasione migliore per potersi incontrare se non in questi casi....
Non tutte le persone hanno a disposizione weekend interi da dedicare a raduni o eventi simili....
Se poi si carica troppo il Forum con cose non inerenti il Cicloviaggio....e di esempi ne abbiamo parecchi....Che si fà? Si blocca tutto?
Federico
Avatar utente
pinzanet
Utente Lev5
Utente Lev5
Messaggi: 3042
Iscritto il: 6 mar 2009, 8:41
Località: Milano (Segrate)
Contatta:

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da pinzanet »

[Spostato da Iniziative Sociali]

Non credo ci sia molto da dire sulle pizzate e sulle cene: sono a tutti gli effetti Attività Sociali,

Hanno tutti i requisiti per essere considerate Iniziative Sociali , mai nessuno si è sognato di bloccare l' organizzazione delle stesse attraverso il forum e mai succederà, secondo me

Non essendo iniziative attive ("pedalanti") ,il discorso del singolo giorno , secondo me, NON è applicabile, non credo possa essere frainteso lo scopo delle stesse

Quello delle gite di un giorno e di una loro collocazione e definizione nell'associazione - e di conseguenza nel forum - è una questione di cui si è discusso già in passato,anche di persona ai miniraduni ; le discussioni purtroppo sono state eliminate dai diretti interessati in una sorta di "pulizia selettiva" nel corso degli anni.. :roll:
rimane la prima, in cui fui proprio io a sollevare le mie perplessità in un post ed ad esser stato duramente cazziato da due soci fondatori :)

allora nn condivisi molto la posizione, in seguito capii e ora , anche se con qualche riserva,condivido il pensiero

la volontà di distinguere il cicloviaggio - quello definito dal fatidico art 2 - dalla "gita" è uno dei segni distintivi dell'associazione , e quindi del forum

Assolutamente niente contro le gite in giornata,ci mancherebbe, mica possiamo sempre "cicloviaggiare" ..magari!! :(
io stesso questo we ho partecipato a una di queste ,organizzata extra forum , con qualche elemento della"sottosezione martesana"+aggregati, ma l'organizzazione delle stesse, le lascerei fuori dalle attività dell'associazione-e quindi del forum
Questo aspetto della bicicletta credo dovremmo lasciarlo ai vari ciclobby, amicidelpedale fiab etc etc, esattamente come facciamo per tutte quelle attività che pur facendo parte del mondo della bicicletta non sono specificatamente inerenti al Cicloviaggio

Uno stralcio del regolamento delle iniziative Sociali , che ovviamente può essere interpretato diversamente o addirittura modificato , qualora tutti insieme decidessimo di farlo
4) Eventi sociali
Incontri informali di interesse locale, organizzati da soci (ad esempio una serata in
pizzeria).
Gli eventi sociali possono essere aperti a non soci, secondo quanto stabilito
dall'organizzatore.
Il "raduno" e il "cicloraduno", come definito nell'art. 28 dello Statuto possono essere
organizzati solo come eventi patrocinati o partecipati (vedi paragrafi 5 e 6).
Non è necessario richiedere autorizzazione al CD.
La pubblicità dell'evento è a carico dell'organizzatore, tramite comunicazione solo su
mailing list e forum.
L'evento deve essere fedele agli spiriti dello statuto ed essere uno strumento di
aggregazione legato al mondo del cicloviaggiare (art. 5 dello Statuto)
Approposito della Ciclonotturna:

Autoquoto un mio intervento in tempi non sospetti, che ha di fatto sdoganato l'iniziativa (il post QUI
pinzanet ha scritto:Infine considerando che :
si parte di Sabato e si arriva di Domenica
in treno si pisolerà un po
toccherà portarsi dietro tutto il necessario per coprirsi e mangiare qualcosa per strada
il giro necessita di un po di pianificazione
la distanza è "onesta"

con un po di elasticità possiamo considerarlo un Cicloviaggio :twisted:
Riguardo le domande di Fredrix
fredrix ha scritto:Il giro di perlustrazione della notturna era "in giornata" se non sbaglio.....
Fredrix non ho capito a che ti riferisci ..la perlustrazione rientrava nell'organizzazione della Notturna , abbiamo lanciato a parte la cosa? forse ricordo male
fredrix ha scritto:Se poi si carica troppo il Forum con cose non inerenti il Cicloviaggio....e di esempi ne abbiamo parecchi....Che si fà? Si blocca tutto?
I post "fuori tema" sono stati bloccati e a volte addirittura eliminati, guarda per esempio tutti quelli relativi ai consigli sulle biciclette da utilizzare NON per cicloviaggi
a memoria mi vengono in mente qualche iniziativa al limite della gita ( magari lo Stelviobike Sellaronda l 'Eroica senza gg aggiuntivi o qualche Randonnè) ma trattandosi di eventi non organizzati da noi e in qualche modo di rilevanza nazionale sarei per considerarli come eccezioni...ditemi voi
può darsi che qualcosa altro sia sfuggito..linkami per favore i post ( anche in mp se preferisci) ora e in futuro dovessero sfuggire ancora
Avatar utente
fredrix
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 276
Iscritto il: 19 apr 2011, 21:36
Località: Solesino (PD)
Contatta:

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da fredrix »

Ok , va bene grazie! Mi riferivo al messaggio presente nel post della notturna per il giro di perlustrazione ma essendo parte di essa....Ok anche per quella!
Mi piace questo forum e quotidianamente ci dedico un po di tempo....Quello pero che piu mi piace sono le persone che lo frequentano e che ho avuto modo di conoscere "live"....
Quando hai bloccato il post " sgranchiamoci le gambe" è come se tu avessi voluto in qualche modo cancellare il nostro splendido tempo trascorso assieme IN BICI.... Si, d'accordo, non è un cicloviaggio ma secondo me sono piu importanti le persone su tutte le altre cose (parere personale ovvio) e in un epoca dove tutto è materialismo e valore economico, regole e istruzioni d'uso credo vadano bene 500 messaggi o forse piu per dire come si sta seduti in una sella da 100 euro....Saluto tutti quando si presentano perchè sono aperto agli altri...Perchè siamo noi ad essere veramente importanti, noi e quello che facciamo insieme!
Federico
Cordy
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1282
Iscritto il: 25 ott 2011, 15:49
Località: Piacenza

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da Cordy »

Federico, perdona "l'intrusione" in una discussione che rischia di essere a 2.
Ma credo che vadano specificate un paio di cose, che secondo me hanno una notevole attinenza con quello che è successo.
Il mondo reale è il mondo reale. Ognuno lo vive come può e come meglio crede. In quel caso, ciò che scrivi ha un senso. Profondo e che condivido integralmente. "Le persone" vengono prima di ogni altra considerazione.

Purtroppo, la vita virtuale, internet, i forum, i newsgroup (che erano in vigore già 20 anni fa...), sono una cosa TOTALMENTE diversa. E che proprio per questo, ha bisogno di regole sue. Non sarebbe giusto trattare diversamente utenti diversi, solo perché con alcuni "ci si conosce in RW (=Real World, nel mondo reale, un acronimo internet...)."

Quindi, occorre porre alcuni paletti. Uno di questi, il più indigesto, a giudicare dal numero d'infrazioni (è capitato anche a me!), è che su questo forum si parla SOLO di cicloviaggio ed argomenti annessi e connessi.

Se Alberto non fosse intervenuto immediatamente, si sarebbe creato un precedente. Io avrei potuto rivendicare il tuo stesso diritto e pubblicare le mie sedute d'allenamento di un giorno (l'ultima, se mi segui su FB hai visto dove e come l'ho fatta, settimana scorsa). Potrei anche cercare di giustificarmi, se venissi "segato", dicendo che sono uscite con pentole e fornelli al seguito, quindi non esattamente una seduta da pedalatori furibondi su biciclettine da 5 kg in tutto in fibre aeronautiche... ma sarebbe una giustificazione. Non è un cicloviaggio. E si darebbe così la stura ad una serie infinita di uscite, di scarso interesse pratico per chi cicloviaggia. In cui annegherebbero le poche uscite che sono cicloviaggi veri (ed aperti ai soci, perché ciò che ognuno di noi fa in tema di cicloviaggio, è sostanzialmente proibito, se non erro, a meno che non venga pubblicato in "viaggi", in giallo qui sopra e NON nei forum).

Il problema di internet non è la mancanza di post, ma il suo esatto opposto, l'eccesso.

E ti chiarisco anche che il tuo dare il benvenuto ad ogni nuovo iscritto che si presenta sul forum, mi crea un piccolo sorriso intenerito (non offenderti, mi fai sentire più giovane, semplicemente...). Perché ho partecipato alla fase "eroica" di internet ed era un comportamento duramente stigmatizzato su Usenet (oggi si chiamano newsgroup e sono uno strumento praticamente moribondo). Perché non aggiungeva alcuna informazione e faceva sprecare bit, in un mondo in cui la trasmissione avveniva a 1200 caratteri al secondo in ricezione e 300 in trasmissione! Di lì ho imparato a NON:
- dare il benvenuto ai nuovi arrivati
- rispondere "prego" alle mail di ringraziamento. Anzi: a NON ringraziare! Fattore implicito qui su internet.

Tutte cose che nel RW sono considerate maleducazione (o magari uno viene considerato un po' "orso"...).
Se ti ho incuriosito cerca con Google il "galareteo 2.0 di Emily Postnews" e ti farai una cultura in materia. :wink:
--
Ciao!!!
Stefano

NB: le mie stelline non significano che "ne so", ma solo che "ne scrivo". Anche di sciocchezze o domande, insomma... :mrgreen:
Avatar utente
fabiopeck
Moderator
Moderator
Messaggi: 180
Iscritto il: 8 giu 2012, 14:09
Località: Pioltello (MI)

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da fabiopeck »

Ciao a tutti,
secondo me la discussione sta scivolando, come perlatro in passato, su più piani che non si intersecano:

il primo è quello delle "regole" che un forum deve per forza darsi, per fare ordine e rendere i contenuti leggibili e focalizzati. Queste regole esistono, sono abbastanza chiare e, tutto sommato, di buon senso.

il secondo è quello dell'interpretazione delle regole stesse che, per fortuna, NON possono prevedere ogni situazione (sai che noia....) e quindi si lascia che l'interpretazione sia demandata spesso ai soli moderatori, il che necessita ancora una volta di buon senso (anche questo è un aspetto se vogliamo estrememamente soggettivo e discutibile)

Tra questi due piani a far da collante è il terzo aspetto, quello delle finalità dell'Associazione che, per ovvie ragioni, dovrebbe fornire i mezzi per applicare le regole suddette con la giusta elasticità.

Ognuno di essi, senza gli altri, a parer mio, è privo di significato.

L'obiezione citata di Ema credo non fosse contro la "ciclogita" in se stessa, ma semplicemente non riteneva necessario definire questo tipo di iniziative perché erano al di fuori di quelli che sono gli interessi, in senso stretto, del Cicloviaggiatore.

torniamo alla discussione in corso:

L'obiezione di Catia se si guardano le "regole" non è così sbagliata, la ciclonotturna NON è un cicloviaggio, mi dispiace ma è così. Non vedo differenze rispetto ad una gita di un giorno, si potrebbe fare esattamente la stessa cosa (notte insonne a parte) partendo alle 10 del mattino ed arrivando per sera con il buio, dormicchiando in treno, prendendo freddo, bevendo te' caldo ecc. ecc.... Non c'è un pernotto, non c'è la necessita reale di rifocillarsi e di portarsi appresso ogni ben di Dio. È un cicloviaggio solo perché passiamo la mezzanotte? Dai non scherziamo....
Perché si fa allora? Perché è un buon modo di condividere la passione, di stare insieme, fa parte di quelle iniziative definite aggreganti.
Allo stesso tempo, come diceva Alberto, fare 10 Km, fermarsi a dormire/mangiare in albergo e fare altri 10 Km il giorno dopo è un Cicloviaggio? Tecnicamente Sì, mentalmente No.

Quale dei due esempi ha il "diritto" di essere pubblicato sul forum? Come trovare un modo inequivocabile per decidere? Mettiamo un limite minimo di Km? di tempo? Facciamo un questionario da compilare per capire se l'evento è o meno riconducibile allo status di cicloviaggio o relegabile a "spazzatura" da destinarsi ad altri? Io non lo so, ma ho paura che qualunque soluzione si trovi venga ben presto messa alla prova da un qualcosa che non era stato previsto o semplicemente venga messa in discussione dal buon senso.

"L’AIIC si propone di essere uno strumento di aggregazione legato al mondo del cicloviaggiare [...] A questo fine si predispone per svolgere qualsiasi attività si ritenga necessaria al perseguimento degli scopi istituzionali con particolare attenzione a: essere promotore di aggregazione, condivisione, scambio e confronto sul mondo del cicloviaggiare [...]Il Cicloviaggiatore è attento agli aspetti del territorio che attraversa, culturali e naturalistici, riconoscendo nel cicloviaggio uno strumento di crescita interiore e conoscenza della realtà che lo circonda "

I due suddetti esempi rientrano? Secondo me sì, la gita degli amici della sezione veneta, con questa chiave di lettura secondo me sì, ritengo che ogni iniziativa che interpreti lo spirito del Cicloviaggiatore, possa essere considerata degna di essere pubblicata anche se non è un cicloviaggio vero e proprio. È il mio punto di vista e sono aperto alla discussione.

Fabio
Avatar utente
Stefano.Schiavo
Utente Lev3
Utente Lev3
Messaggi: 512
Iscritto il: 26 dic 2009, 14:42
Località: PADOVA

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da Stefano.Schiavo »

Bene Fabio, allora a questo punto al fine di trovare una giusta collocazione od eventuale conferma ufficiale di eliminazione, ritengo opportuno un punto d'incontro tra MODERATORI!
Vi garantisco che chi ha avuto questa iniziativa non ha certo pensato di ledere in maniera volontaria e distruttiva le buone regole del Forum, probabilmente è una via preferenziale per stare uniti il più possibile in questa grande famiglia del "IL CICLOVIAGGIATORE"
Grazie Stè
Avatar utente
fabiopeck
Moderator
Moderator
Messaggi: 180
Iscritto il: 8 giu 2012, 14:09
Località: Pioltello (MI)

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da fabiopeck »

Sì Stefano,
grazie per il tuo intervento, ti assicuro che non mai pensato che ci fosse la volontà di scavalcare le regole del forum, così come spero che il mio intervento non sia stato interpretato come un attacco ad Alberto o alla moderazione in generale (della quale tra l'altro faccio parte). Era un modo, forse un po' accorato, da un lato per provare a dare un taglio a questo tipo di discussioni ricorrenti, dall'altro per fare notare che prese singolarmente le varie motivazioni erano assolutamente lecite e che quindi, come dici tu era necessario un punto d'incontro tra tutti.
Ribadisco che, secondo, me al di là di tutto, la cosa più importante è lo spirito che sta dietro il Cicloviaggiatore e sentire parole come " ...è una via preferenziale per stare uniti il più possibile in questa grande famiglia del "IL CICLOVIAGGIATORE..."" non possono che farmi piacere.

Fabio
Avatar utente
fredrix
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 276
Iscritto il: 19 apr 2011, 21:36
Località: Solesino (PD)
Contatta:

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da fredrix »

Mi fa molto piacere l'intervento di Fabio! Io credo che ogni tanto , sia per i cicloviaggiatori vecchi che quelli nuovi bisognerebbe partecipare a qualche raduno o miniraduno poichè ogni tanto ci si dimentica quanto bene si sta con persone che hanno la stessa nostra passione!
E' bene ricordare anche che siamo nati prima noi che il PC, internet per me è uno strumento che mi ha consentito di conoscere persone che probabilmente non avrei forse neanche conosciuto.....
Sono felice di aver emozionato qualcuno con il lato buono del mio carattere....
Ps: Ma come fate a scrivere messaggi cosi lunghi quando il senso del discorso è cosi piccolo?
@ Cordy . Proponiti come moderatore, secondo me hai requisiti giusti...e mi raccomando con i "bit"... :)
Federico
Avatar utente
Alessandro 50
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 280
Iscritto il: 13 mag 2009, 20:58
Località: Cecina ( Li )

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da Alessandro 50 »

Bene, bene!!
Un saluto ed un abbraccio, :D
Ale
Cordy
Utente Lev4
Utente Lev4
Messaggi: 1282
Iscritto il: 25 ott 2011, 15:49
Località: Piacenza

Re: regolamento iniziative sociali

Messaggio da Cordy »

Mi sfugge qualcosa nei commenti. Spero di non aver offeso nessuno. Ovviamente non Era mia intenzione. Ma a volte nella comunicazione a distanza succede. Nel caso mi scuso. Come si diceva qualche anno fa "a prescindere".
--
Ciao!!!
Stefano

NB: le mie stelline non significano che "ne so", ma solo che "ne scrivo". Anche di sciocchezze o domande, insomma... :mrgreen:
Rispondi