Il coronavirus cinese e le conseguenze per l'industria del ciclismo

Una piccola sezione per l'off-topic...
Rispondi
Avatar utente
veeg
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 151
Iscritto il: 4 apr 2016, 12:09
Località: Saronno (VA)
Contatta:

Il coronavirus cinese e le conseguenze per l'industria del ciclismo

Messaggio da veeg »

In merito ai recenti avvenimenti, vi segnalo (per la sezione "chiacchiere in libertà) il mio recente articolo: https://90rpm.blogspot.com/2020/01/il-c ... uenze.html
90RPM - Un Blog Personale Ad Alta Cadenza Di Pedalate! - http://90rpm.blogspot.it

baldiniantonio
Utente Lev2
Utente Lev2
Messaggi: 154
Iscritto il: 11 mag 2014, 22:36

Re: Il coronavirus cinese e le conseguenze per l'industria del ciclismo

Messaggio da baldiniantonio »

giuste considerazioni!
allargherei la disamina riscontrando come,dallo spillo al carrarmato,tutto viene fatto in cina mentre in europa si è persa la capacità di produrre dallo spillo al carrarmato.
Pur in presenza di disoccupazione gli "statisti" europei affidano pure la costruzione di ponti ai cinesi!
https://lavoce.hr/politica/ponte-di-sab ... n-anticipo
BH XENION 650 LITE BOSCH

Rispondi

Torna a “Chiacchiere in libertà...”