Campeggi, ormai dedicati ai camper

  /  Campeggi, ormai dedicati ai camper

HOME PAGE Forum Cicloviaggi & Compagni Campeggi, ormai dedicati ai camper

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #13514
    domenico.griseriDomenico Griseri
    Partecipante

    Mi sto guardando intorno in previsione di un viaggio, sembra che i campeggi con spazi per piazzare tende siano in via di estinzione, quando presenti piazzole dedicate sono spesso con fondo in ghiaia, atte a ricevere camper e roulottes. Stessa tendenza in Francia, a parte i camping municipali, ma questi sono rari. La “colpa” sicuramente è anche dei viaggiatori, sempre meno chi sceglie la tenda, ne sono ben felici i gestori delle strutture che ottengono maggiori introiti. Peccato…

    #13515
    marco.zoffolimarco zoffoli
    Moderatore

    Vero, capitato di giungere a tali campeggi anche a me/noi… spesso solo con bungalow o spazi x caravan. Che tristezza!

    • Questa risposta è stata modificata 10 mesi, 2 settimane fa da marco.zoffolimarco zoffoli.
    #13517
    RuotabucataRuotabucata
    Partecipante

    Natura Camping al lago di Fiastra. Solo tende…spartano ma fantastico

    #13518
    domenico.griseriDomenico Griseri
    Partecipante

    Ho voluto approfondire. In tutti i luoghi meta di turismo massivo ti danno una piazzola, a costo fisso, che entri con un camper o bici + tendina da 2 kg. Più il prezzo a persona (spesso base di 2 persone, anche se sei solo). Prendere una piazzola significa anche sistemarsi in un posto dal fondo durissimo, meglio portarsi escavatore e martellone per piantare i picchetti, solo che in bici sarebbe un bagaglio pesantuccio….Da anni si stava andando in questa direzione e il cerchio è quasi chiuso. Fanno eccezione le località minori e i posti non toccati dal turismo di massa, non sempre comunque e per ora. I prezzi sono lievitati, in parte ci hanno marciato e in parte sono aumenti giustificati, diciamo fifty fifty., ma in Italia il camping non si è mai distinto per essere una soluzione molto economica.

    #13519
    RuotabucataRuotabucata
    Partecipante

    Concordo, e trovo che pagare più di 14 euro per una tenda piccola ed una persona sia irragionevole….e succede in molti campeggi

    #13561
    GRMGRM
    Partecipante

    Diciamo che chi viaggia in tenda con la bici, fanno quasi tutti campeggio libero , perché se parliamo di costi di campeggio tranne rari casi (ricordo tipo in Portogallo 6-7 euro!) minimo spendi 15 euro per appunto dover demolire la tenda su una piazziola di ghiaia, docce che funzionano male o fanno schifo… insomma !

    #13576
    davide.benassidaverezz
    Partecipante

    porto vecchio , corsica camping la matonara, 11 eu fisso(tutte le stagioni) tenda e umano, docce calde pulito , 5 min supermarket . Sardegna , 7 km sud Santa teresa camping la liccia , settembre 12 euro, pulito docce calde. ombreggiato con tende di canne. ho trovato questi , in 8 gg di pernotti , 1 in wild camping. … Cremona camping pagamento automatico 9.5 euro … si non sempre si deve pagare 18 euro..

    #13618
    NikolaNikola
    Partecipante

    Lo scorso settembre, a Glorenza, ho pagato 20,75 per tenda piccola e una sola persona. Inoltre: 50 centesimi per doccia calda e nei bagni non c’era la carta igienica, che però ho avuto gratuitamente (!), con raccomandazione di riportarla prima di andar via, alla reception. Qualche anno fa nello stesso campeggio avevo pagato poco più di 10 euro, forse 12. E’ andata meglio in Austria e Germania dove ho pagato dai 9 ai 15 euro, a seconda del posto.

    #13707
    lari72lari72
    Moderatore

    Ciao,
    quest’estate ho utilizzato quasi esclusivamente campeggi durante i miei viaggi in bicicletta in Italia, Svizzera e Francia.
    Confermo anche io che l’Italia non è un paese per campeggiatori.
    A fine giugno in Provenza la spesa per campeggiare in tre persone, con due tende abbiamo speso in totale dai 20€ ai 32€. Campeggi con spazi tenda ampi, bagni puliti, doccia calda e piscina (per la gioia di mia nipote che a fine tappa era ben felice di sguazzare in piscina) tutto compreso nel prezzo. Inoltre in un campeggio appena fuori Avignone ci hanno fatto lo sconto in quanto viaggiavamo in bicicletta. Di rientro in Liguria ci hanno parcheggiato in una piazzola striminzita per 16€ (piazzola compresa) a testa con doccia calda a 1€.
    Ad Agosto attraversando le Alpi dal Friuli a Nizza la medaglia di peggior campeggio va a quello di Livigno.
    Imbarazzante per trattamento e costo: 28€ per essere piazzata tra la reception e la siepe confinante con la ciclabile!…naturalmente per la doccia calda 1€. Quando sono arrivata e ho dichiarato di essere in tenda mi hanno trattata da rompiscatole quasi mi facessero un piacere a darmi un posto! Palesemente solo i camper.
    In Svizzera mi è capitato di campeggiare a Tiefencastel un bel pratone condiviso con altre tre tendine e un blocco servizi: 10€ la tenda e il gettone per la doccia calda in omaggio…non so se per pietà nei miei confronti visto il tempaccio. A Bellinzona invece un salasso 32€ per una striscia d’erba larga un metro e poco più almeno la doccia calda era compresa. Ad Andermatt 12€ e Agarn 20€. Alla fin fine pensavo di uscire dalla Svizzera spennata invece è andata bene: niente lusso ma spazi tenda onesti.
    Poi sono entrata in Francia e in quanto viaggiatrice in bicicletta sono stata la benvenuta in tutti i campeggi. Soprattutto in quelli che alla sbarra d’ingresso avevano appeso il cartello Full/Complet ho assaporato la rivincita sui camper: il posto per la tenda di un viaggiatore in bicicletta c’è sempre mentre per il camperista di turno c’era un no insindacabile. Sono arrivata a spendere fino a 6,82€ nel campeggio municipale di Beaufort. Menzione speciale per camping de Tignes 8€ con prenotazione brioches e consegna dalle ore 7 (tra l’altro ottime e pagate meno che in boulangerie!) e camping de l’Izoard. Quest’ultimo un pò più costoso 11€ ma veramente bello, in mezzo al bosco, pochissimi van nessun camper, piccola ristorazione essenziale con prodotti locali e ottima birra, possibilità di prenotare pane e brioches o la colazione.
    Poi più l’aria di mare si avvicina più i campeggi diventano a misura di camper e campeggiatore stanziale ma anche alle porte di Nizza il campeggio mi hanno accolto e dato una piazzola enorme mentre al camperista è stato rifiutato l’accesso.
    W la tenda!
    Ciao
    Larissa

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.